Invest in Tuscany, Esaote protagonista del Partnering Day

L'obiettivo è quello di favorire una maggiore connessione delle multinazionali presenti in Toscana con il territorio

Proseguono i Partnering Day organizzati da Invest in Tuscany, con l'obiettivo di favorire una più forte connessione con il territorio delle multinazionali presenti nella nostra regione, attraverso percorsi di approfondimento delle competenze e delle progettualità espresse dalla Toscana.

Il Partnering Day che si è svolto oggi presso la presidenza della Regione Toscana in piazza Duomo a Firenze, ha visto protagonista l’azienda Esaote. La società, recentemente acquisita da una cordata di primari imprenditori cinesi (tra cui figura anche Jack Ma, il fondatore di Alibaba), è leader nel settore delle apparecchiature elettromedicali per l'imaging diagnostico, in particolare ultrasuoni, risonanza magnetica dedicata e software di gestione del processo diagnostico.

La giornata di lavoro è servita a facilitare l’attivazione di nuove collaborazioni con aziende ed enti di ricerca locali da parte di Esaote. Sono state individuate 3 aree tematiche focus di interesse dell'azienda e di conseguenza sono stati invitati i principali centri di ricerca toscani e le aziende aderenti al Distretto Toscano Scienze della Vita a presentare progetti innovativi alla stessa Esaote. L'azienda ha quindi selezionato le proposte, che oggi sono state oggetto di approfondimento. In totale si tratta di 14 progetti provenienti da 11 aziende e 3 centri di ricerca della Toscana.

Esaote, con un fatturato di 220 milioni di euro ed oltre 1.100 dipendenti nel mondo, è attiva da molti anni con la propria sede di produzione e ricerca di Firenze, attraverso collaborazioni con realtà locali pubbliche e private per favorire l'innovazione nel settore dei dispositivi elettromedicali. Impegno questo che l'azienda ha consolidato con un recente doppio investimento proprio sullo stabilimento di Firenze, per il completo rinnovamento del dipartimento di produzione sonde ultrasuoni e per l’ottimizzazione della logistica dell'intero Gruppo.

 

Fonte: Regione Toscana