Come trovare clienti per il mio negozio

Per trovare clienti dovrai trasformare il tuo negozio…“Nel Negozio del Futuro”

Il negozio del futuro dovrà essere sicuramente connesso, interattivo, ecologico e di prossimità.

Fateci caso, sono passati molti anni dal boom dei centri commerciali e, quello al momento della loro nascita, ci sembrava innovativo!

Per trovare clienti dovrai trasformare il tuo negozio…“Nel Negozio del Futuro”

Il negozio del futuro dovrà essere sicuramente connesso, interattivo, ecologico e di prossimità.

Fateci caso, sono passati molti anni dal boom dei centri commerciali e, quello al momento della loro nascita, ci sembrava innovativo!

La galleria con tutti i suoi bei negozi, il supermercato dove fare anche la spesa etc…Tutto concentrato in un posto.

Oggi però ci accorgiamo che quella visione è ormai superata e possiamo certamente dire che è cambiata grazie alla tecnologia.

I nuovi sistemi di vendita non hanno bisogno di grandi spazi e le vendite sono stimolate dagli e-commerce. Tanto che anche Ikea, leader nella standardizzazione di un modello di vendita, riduce oggi le sue superfici del 65%.

I motivi di questi cambiamenti sono dettati soprattutto da una mancanza di tempo, dunque la tecnologia e la connettività costituiscono una percezione come risorsa preziosa.

Pertanto, tutto ciò porta i consumatori a sfruttare i canali dell’e-commerce eseguendo gli ordini on-line, fatti da casa o dall’ufficio, ricevono la merce direttamente presso l’indirizzo scelto, in ufficio piuttosto che a casa, senza perdere tempo e soprattutto senza fastidi di logistica e spostamento.

Le attività commerciali di zona per fronteggiare questo fenomeno devono necessariamente puntare sulla qualità del servizio.

Come?

Sfruttando l’attuale rivoluzione digitale e non certamente subendola!

Coinvolgendo, stimolando e seducendo il cliente con esperienze. Utilizzando la mediaticità e l’innovazione della propria attività.

Esperienza che deve iniziare prima di tutto dal mobile, dai dispositivi quali smartphone e tablet.

L’utente prima di accedere fisicamente al punto vendita deve essere educato e stimolanteto all’acquisto e non certamente dargli la visione che tu gli debba vendere i tuoi prodotti/servizi.

Da recenti studi e statistiche comportamentali, il cliente è predisposto e si rende disponibile a un’interconnessione mobile a fronte di sconti e offerte personalizzate al negozio.

L’attività commerciale odierna deve rendersi digitale, rapida e sempre interconnessa, cercando di anticipare le tendenze e sfruttando appieno questa disponibilità e le opportunità che ne derivano.

In Inghilterra si prevede ad esempio che entro il 2020 il 50% delle vendite avverrà on-line e, a causa di ciò, chiuderanno il 20-25% dei punti di vendita “fisici”. Il consumatore apprezzerà maggiormente i servizi più che i gadget e richiederà ai negozi più interconnessione e maggiori attività esperenziali.

Possiamo dunque parlare di un forte cambiamento sociale più che economico. Questo ovviaymente può fare la differenza tra successo e fallimento.

Dopo un lungo periodo in cui i centri sono stati abbandonati, ci ritroviamo a notare un importante ritorno verso di essi.

Se fino adesso il centro commerciale fuori città rispondeva ai bisogni dell’utente, oggi questo non vale più. Vi è un ritorno al centro con nuove formule di raggruppamento di negozi diversi, tutti in un’unica via o zona della città.

La sfida è quella di rendere i prodotti/servizi facilmente trovabili e rapidamente fruibili, in modo tale da risparmiare tempo ed energie.

Per saperne di più contattami